default logo

SPAZI ESPOSITIVI

freestyle nunchaku

Il Festival delle Arti Marziali non sarà soltanto avvincenti esibizioni e stage di grandi maestri: i visitatori troveranno a loro disposizione anche vari spazi espositivi legati al mondo delle Arti Marziali.
Stand commerciali per appassionati e praticanti delle varie discipline, dove trovare capi d’abbigliamento ed attrezzatura per allenamento e gare, ma anche oggetti da collezione e di prestigio.

Inoltre, sarà possibile ammirare alcune splendide mostre, che rispecchiano la nobile tradizione, la filosofia ed il retaggio delle Arti Marziali Orientali:

 

LE ARMATURE DEI SAMURAI GIAPPONESI

12029661_875297572577622_7735351089165774482_o (FILEminimizer)

I mitici guerrieri aristocratici del Giappone Feudale, fidate guardie del corpo
dell’Imperatore, prendono vita al Festival delle Arti Marziali grazie ad una splendida mostra
appositamente dedicata. Fedeli riproduzioni delle antiche armature Samurai, ricreate
con maestria ed attenzione ai dettagli per un suggestivo e spettacolare
omaggio ad una delle più nobili tradizioni Giapponesi;

L’ESERCITO DI TERRACOTTA DI QIN SHI HUANG

12029566_494745064027658_700713364429220180_o (FILEminimizer)

Una mostra suggestiva e spettacolare : oltre 20 statue che rappresentano
parte del leggendario “Esercito di Terracotta”,
collocato nel Mausoleo funebre del primo imperatore Cinese Qin Shi Huang
allo scopo di proteggerlo e scortarlo nell’Aldilà;

MOSTRA DI ANTICHE KATANE

11198642_10206754434249173_1731802395_n

Elemento più distintivo e famoso dei Samurai, la Katana era una parte stessa del guerriero,
dalla quale non si separava mai, come fosse una estensione del proprio essere.
Accompagnata quasi sempre da due lame più corte (Wakizaki e Tanto)
è spesso tramandata per generazioni. Deve la sua fama alla sua bellezza ed alla
sua efficacia. La tipica forma allungata e curva della lama e la caratteristica
forma dell’elsa e dei paramani la rendono uno strumento dal fascino unico.
La sua affilatissima lama era frutto della tradizione secolare dei maestri armaioli
Giapponesi, artisti più che artigiani, nella creazione di questa perfetta
lama secondo un processo unico ed ancora oggi usato dai pochi fabbricanti di
Katane di qualità altissima. E infatti queste opere d’arte fabbricate secondo la
tradizione acquistano un valore enorme, di migliaia di euro, che per
cimeli storici, magari appartenuti a veri Samurai, puà salire a diverse centinaia
di migliaia di euro. Al Festival delle Arti Marziali sarà possibile ammirare una
selezione di lame e katane di prestigio, nonché assistere alla tecnica
rituale per la pulitura delle stesse.

IL GRANDE DRAGONE CINESE

drago3 (FILEminimizer)

Il Dragone cinese è un leggendario animale colossale, con corpo di serpente,
zampe di pollo, testa di coccodrillo, baffi simili a quelli di un pesce gatto,
criniera e corna di cervo: raffigura dunque un miscuglio di tutte le specie animali.
È stato per lungo tempo un simbolo di buon auspicio nel folklore Cinese;
è l’incarnazione del concetto di Yang, il Bene/Spirito-Fecondo, associato all’acqua.
Il Dragone è quindi la creatura portatrice di pioggia, nutrimento per le messi
e gli armenti, e non il mostro distruttore sputa veleno/fuoco della tradizione Occidentale.
Il Dragone è inoltre comunemente identificato nella cultura e nel folklore Cinese
come il degno emblema delle Arti Marziali e di tutti coloro che le praticano.

RIPRODUZIONE DELLA STATUA
COMMEMORATIVA DI BRUCE LEE

arti marziali -low

L’originale statua commemorativa di Bruce Lee è un monumento in bronzo
alta 2,5 mt, realizzata per ricordare e celebrare il celebre maestro di arti marziali,
deceduto il 20 luglio 1973 all’età di 32 anni. Fu fatta costruire dal Fan Club di Bruce Lee,
e si trova sulla Avenue of Stars, nell’area di Tsim Sha Tsui, ad Hong Kong.
La statua rappresenta una delle più famose tecniche di arti marziali del maestro,
utilizzata in uno dei suoi film più conosciuti: “Dalla Cina con furore”.
Al Festival delle Arti Marziali sarà presente una riproduzione a grandezza naturale
di questo importante simbolo della cultura delle Arti Marziali Cinesi.

EFFIGI DEI GUERRIERI SHAOLIN

Shaolin_Temple_Kick_Statue (FILEminimizer)

Il Shaolinquan è uno stile delle arti marziali tradizionali Cinesi originariamente
praticato dai monaci Buddhisti del Monastero di Shaolin nella provincia di Henan, Cina.
Da alcuni lo stile Shaolin oltre ad essere considerato uno dei più efficaci e antichi stili
delle arti marziali asiatiche, ne è ritenuto il progenitore, avendone influenzato
in maniera diretta o indiretta la nascita e lo sviluppo. I Monaci Shaolin sono grandi
maestri dell’arte del combattimento e della spettacolarità, dotati di grande
forza, precisione e flessibilità.

STATUE DEI LEONI CINESI

leone (FILEminimizer)

Nella tradizione culturale Cinese, il Leone è simbolo di forza e potenza,
ed è generalmente associato alla regalità: non a caso, statue e dipinti di Leoni
si possono ritrovare in palazzi ed edifici imperiali. Generalmente, le statue dei
Leoni sono rappresentate in coppia maschio-femmina, dove il maschio
simboleggia il dominio cosmologico e normativo, mentre la femmina simboleggia
il dominio sulla vita. Le coppie di Leoni vengono solitamente poste anche
all’ingresso dei palazzi del potere, in quanto si pensa tradizionalmente
che ne rafforzino la protezione. La coppia di Leoni più famosa è sicuramente
quella che si può ritrovare all’ingresso del Palazzo d’Estate di Pechino.